Dopo quarant’anni di impegno il dottor Stefano Ripanti saluta l’Avis di Trecastelli

Dopo quarant’anni di impegno il dottor Stefano Ripanti saluta l’Avis di Trecastelli

TERCASTELLI – Dopo quarant’anni di impegno nell’Avis di Trecastelli, sempre con presenza attiva in ogni situazione, il dottor Stefano Ripanti saluta e ringrazia con sentimento ed emozione tutti coloro che con lui hanno vissuto situazioni importanti con passione e partecipazione, ma il suo impegno nel volontariato continuerà ancora.

Saluti e ringraziamenti arrivano direttamente da Stefano che con parole percorse da un velo di nostalgia racconta il suo impegno in questi anni.

“C’era veramente qualcosa di strano di diverso questa mattina nel prepararmi per il giorno di commiato da donatore AVIS di Trecastelli.

Sapevo che sarebbe stato un momento estremamente toccante carico di emozioni di ricordi indelebili di quaranta lunghi anni di lavoro e impegno fattivo e organizzativo di donatore di sangue.

In pochi minuti davanti allo specchio come dal finestrino di un treno in corsa si sono avvicendate velocemente centinaia di istantanee dalla prima donazione durante il servizio militare nel 1982 per un collega Capitano Medico di Firenze colpito da Leucemia acuta linfoblastica fino alle 169 donazioni attuali.

Da quel momento si è aperto in me un nuovo mondo il volontariato come atto di vita di soccorso verso il prossimo.

E allora oltre l’AVIS la Pubblica Assistenza Corinaldo la CRI di Senigallia l’ARES soccorso medico emergenza delle catastrofi il terremoto dell’Aquila le missioni umanitarie in Albania e Kossovo di nuovo il terremoto delle Marche le centinaia di notti in ambulanza al servizio dell’emergenza ai cittadini.

Un film pieno di sensazioni uniche forti a volte violente, ma sempre cariche di amore e passione.

E adesso cercherò, finché ne avrò la forza di continuare nell’impegno del volontariato comunque e dovunque… Perché quando pensi che sia finita è proprio allora che comincia la salita che fantastica storia è la vita”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: