Il cantautore senigalliese Rame in finale al Premio Fabrizio De André all’Auditorium di Roma

Il cantautore senigalliese Rame in finale al Premio Fabrizio De André all’Auditorium di Roma

ROMA – Si è tenuta all’Auditorium Parco della Musica di Roma la finale del Premio dedicato a Fabrizio De André, organizzato da iCompany. Tra più di mille proposte, gli artisti selezionati per la finalissima sono stati 10, fra i quali il cantautore senigalliese Luigi Bevilacqua in arte Rame. La serata, presieduta da Dori Ghezzi, ha visto come ospiti Brunori Sas e il duo Musica Nuda, i quali hanno ricevuto, rispettivamente, la targa Faber e la targa Quelli che cantano Faber.

Ad aggiudicarsi il Premio sezione musica è stato Fabry–T con la canzone Mari, scelto dalla giuria di esperti composta da Dori Ghezzi, Luisa Melis (direttrice artistica) Massimo Bonelli (organizzatore del Primo Maggio Roma), Roberto Sironi, Vincenzo Costantino CinaskiFausto PellegriniPiero CademartoriFabrizio FinamorePaolo Talanca e Ilaria Pilar Patassini.

Rame, di recente vincitore al Proscenium Festival della canzone d’autore, si è esibito con un suo brano inedito, dal titolo “Autovelox”, accompagnato da Marco Proietti alla chitarra elettrica, Edoardo Tosti Croce alla batteria e Stefano Rossi al basso. Il brano è parte di un progetto più grande in uscita nel 2023, presto anticipato da un nuovo singolo e ascoltabile in estratti sui social (instagram @testadiramee).

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: