Dopo una notte di allarme il Misa continua a far paura / Foto e Video

Dopo una notte di allarme il Misa continua a far paura / Foto e Video

SENIGALLIA – In queste ore, dopo una notte di allarme, il picco di piena del Misa sta interessando soprattutto il tratto di fiume che attraversa il centro di Senigallia.

Il decorso è lento e stabile per cui saranno necessarie delle ore per riportare il livello idrometrico del Misa nei limiti di sicurezza. Ma resta la preoccupazione tra la gente, soprattutto tra coloro che abitano nei piani bassi degli edifici.

Nelle ultime ore il livello si era alzato in maniera preoccupante in più punti: soprattutto a Serra de’ Conti ed a Senigallia (sia al centro, sia a Vallone e Bettolelle). E molti hanno temuto una nuova alluvione. Anche perché – e questo va ripetuto, visto che chi amministra la nostra regione ed i nostri territori, sembra non averlo ancora completamente compreso – ben poco è stato fatto per mettere in sicurezza il nostro fiume. E questo ad oltre quattro mesi dalla tragica alluvione del 15 settembre. Una negligenza che si rischia, purtroppo, di pagare amaramente.

Poco prima delle ore 13 il livello del Misa ha iniziato comunque ad abbassarsi sensibilmente. Tanto che la viabilità, nelle arterie stradali precedentemente chiuse, è stata ripristinata.
Per cui tutte le attività possono riprendere regolarmente: gli esercizi commerciali, la Biblioteca Antonelliana, gli impianti sportivi comunali, i luoghi della cultura, l’ufficio postale, ecc. E domani (martedì) le scuole saranno riaperte e le lezioni si svolgeranno regolarmente.

Ed anche questa volta la provvidenza è andata incontro alla popolazione. Ma fino a quando resterà questa situazione precaria?

Nelle foto: la situazione a Senigallia ed a Serra de’ Conti

QUI SOTTO un video:

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: