Denunce, sanzioni e segnalazioni al Prefetto: maxi controllo del territorio da parte della Polizia

Denunce, sanzioni e segnalazioni al Prefetto: maxi controllo del territorio da parte della Polizia

SENIGALLIA – In concomitanza con le parziali riaperture delle attività commerciali nonché all’ampliamento della fascia oraria in cui poter circolare, il personale del Commissariato di P.S. di Senigallia, congiuntamente al personale del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia, della Polizia Stradale di Ancona e delle Unità Cinofile di Ancona, è stato impegnato in un’ampia attività di controllo del territorio che ha interessato sia le zone del centro cittadino, sia le aree più periferiche.

Tali controlli, disposti dal Questore di Ancona, rientrano in una più ampia pianificazione, diretta a mantenere sempre alto il controllo su eventuali fenomeni che possono determinare problemi di pubblica sicurezza.

In tale ambito sono stati effettuati diversi posti di controllo lungo le maggiori arterie cittadine, anche extraurbane, nel corso dei quali sono state controllate 190  persone e 145 veicoli. Nel corso del controllo sono state elevate anche diverse sanzioni per violazioni alle norme comportamentali del codice della strada.

Durante le attività di polizia, in serata, gli agenti controllavano due giovani 24enni, senigalliesi, lungo la Statale Adriatica Nord, a bordo di un veicolo. I due manifestavano agitazione e i poliziotti li trovavano in possesso di alcuni grammi di sostanza stupefacente (hashish) e per questo venivano segnalati alla Prefettura quali assuntori. Nei confronti del conducente gli agenti procedevano al ritiro della patente di guida per la sospensione della stessa. La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro.

I controlli effettuati hanno consentito di rintracciare 3 persone – di cui una a piedi lungo il Corso 2 Giugno e gli altri due in auto, sulla Statale Sud -, in orario notturno che circolavano senza alcuna giustificazione. Nei loro confronti venivano elevate le previste sanzione pari a 400 euro ciascuno.

Gli agenti, inoltre, effettuavano servizi di controllo in zona Cesano e venivano chiamati ad intervenire nei pressi di un residence utilizzato per lo più durante il periodo estivo. Veniva infatti segnalata la presenza di qualcuno all’interno di un appartamento. Gli agenti effettuavano la verifica trovando un giovane, poi identificato per E.B.Y di anni 25, originario del Marocco, senza fissa dimora in Italia.

In seguito agli accertamenti l’uomo veniva denunciato per i reati di danneggiamento aggravato ed invasione di edifici e raggiunto dal provvedimento del divieto di ritorno nel comune di Senigallia, per anni tre, emesso dal Questore di Ancona.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: