“Senigallia merita una Giunta che si occupi di Cultura con progetti forti e risposte concrete”

“Senigallia merita una Giunta che si occupi di Cultura con progetti forti e risposte concrete”

Vola Senigallia contesta la risposta data dell’assessore Pizzi all’interrogazione presentata dal consigliere Pd Dario Romano sul potenziamento o il ripristino degli orari di apertura della Biblioteca comunale Antonelliana

SENIGALLIA – “La risposta data dell’assessore alla Cultura Pizzi all’interrogazione presentata dal consigliere PD Dario Romano sul potenziamento o il ripristino degli orari di apertura della Biblioteca comunale Antonelliana, rappresenta la negazione stessa del ruolo che ricopre l’assessore di cui sopra”. Lo afferma, con un comunicato, il movimento politico Vola Senigallia.

“L’assessore alla Cultura Pizzi risponde all’interrogazione con un nulla di fatto adducendo l’impossibilità del ripristino degli orari di apertura della biblioteca comunale per mancanza di personale, senza dare alcun tipo di prospettiva di riorganizzazione e progettualità: una risposta che stona con le belle parole da sempre da lui pronunciate sull’ importanza del fare cultura, creare luoghi di cultura, creare spazi per la cultura. Una replica esatta della situazione degli impianti sportivi di cui, lo stesso assessore è responsabile.

“La domanda di ripristino degli orari di apertura, sostenuta da una raccolta firma degli utenti stessi, era semplice ed esigeva non una risposta, ma una proposta accogliente e fattiva per dare seguito ad una reale esigenza esposta dai cittadini, giovani e non solo, fruitori dei servizi della biblioteca. E invece, come per la triste vicenda degli impianti sportivi a Senigallia, anche nel caso dei servizi culturali, questa amministrazione non è capace di portare avanti progetti e di avere una visione sostenibile della vita cittadina, in qualsiasi contesto.

“Viene da chiedersi se si tratti di una presa di posizione becera e ottusa che punti a far cadere nel dimenticatoio l’importanza della biblioteca nella vita di una città, intesa come luogo di incontro, di conoscenza, di studio, ma anche di svago e socializzazione: luogo di condivisione e di arricchimento reciproco. Luogo forse troppo vitale e ricco di risorse e di futuro per essere compreso da chi, come l’assessore Pizzi, si trincera dietro una continua lotta senza senso contro lo spettro del prima di lui.

“È ora di lavorare per costruire: l’assessore Pizzi, così come tutta la Giunta – scrive sempre Vola Senigallia -, è stata eletta per questo. La città si aspetta progetti e propositività non solo risposte sulle pagine di un giornale. La città di Senigallia merita una Giunta che si occupi di Cultura con progetti forti e con risposte concrete e fattive”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: