Il libro sulla storia del ponte del Corso sarà presentato venerdì all’Auditorium della Chiesa dei Cancelli

Il libro sulla storia del ponte del Corso sarà presentato venerdì all’Auditorium della Chiesa dei Cancelli

SENIGALLIA – “Senigallia: storia e immagini del ponte del Corso”, il nuovo volume dedicato a Senigallia sarà presentato all’Auditorium della Chiesa dei Cancelli, alla presenza del sindaco, venerdì 4 marzo 2022, alle ore 18.

La pubblicazione che tratta un vero e proprio pezzo di storia di Senigallia, prende spunto dalla costruzione del nuovo ponte, inaugurato il 2 luglio 2021. Il fiume Misa ha rappresentato per la vita cittadina fonte di sicurezza e di ricchezza, ma anche la divisione in due parti della città, ha portato distruzione con le fiumane, ma è anche il porto-canale della città che ha consentito lo svolgimento della fiera franca della Maddalena. La vita del ponte, che ricongiunge il centro storico borghese e il quartiere dei pescatori, è legata indissolubilmente alle vicende che vengono riassunte nel volume, ricostruendo la vita di tutti i principali ponti che si sono succeduti, dal 1748 ad oggi, nell’attuale sito chiamato, in dialetto, il “tàjә” per via del taglio alle mura urbiche effettuato con la prima ampliazione settecentesca. Il ponte è stato per lungo tempo levatoio/girante al fine di consentire alle imbarcazioni di entrare nel porto canale, per diventare successivamente fisso, quando orami la fiera franca aveva perso la sua importanza storica.

Il libro, a cura di Paolo Formiconi e Gianluca Quaglia – si sarebbe potuto intitolare “I sette ponti” proprio perché sono sette i principali ponti che si sono succeduti fino ad oggi a collegare il Corso con via Carducci; ma sette sono anche complessivamente i ponti cittadini che nei vari punti di attraversamento, tra lo Stradone Misa e il mare, hanno storicamente consentito il transito tra le due sponde del fiume in una città che via via si espandeva.

Gli autori nell’invitare tutti i cittadini all’incontro pubblico, illustreranno com’è nata la ricerca e la sorpresa di incontrare tante vicende, anche curiose, che hanno interessato questa parte della città nei circa 250 anni di vita dei vari ponti. Saranno anche proiettate e illustrate fotografie storiche e progetti inediti.

Il volume, molto ricco di immagini, presenta anche un capitolo con contenuti multimediali che consente la consultazione on-line di documenti d’archivio raggiungibili attraverso dei QR code.

Al seguente link è disponibile un’anteprima del volume: https://t.ly/y34r

Infine per chi volesse informazioni più precise o fosse interessato ad un acquisito on-line, può contattate il seguente indirizzo mail: storiasenigalliese@gmail.com

L’accesso sarà consentito sulla base della vigente normativa anti-Covid.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: