Oltre 500 partecipanti a Serra de’ Conti alle Giornate Fai di Primavera

Oltre 500 partecipanti a Serra de’ Conti alle Giornate Fai di Primavera

SERRA DE’ CONTI – Sono stati più di 500 i partecipanti alla 30° edizione delle Giornate Fai di Primavera del 26 e 27 marzo che hanno visitato il Palazzo Comunale e il Museo delle Arti Monastiche, oltre ai due luoghi “caratteristici” come il Panificio Olivetti e la Bottega Paggi.

Due giornate fantastiche che hanno visto il centro storico popolato di visitatori  e di cittadini che si sono adoperati per accogliere  nel migliore dei modi, dopo due anni di limitazioni dovute al Covid. Due giornate che ci hanno fatto ricordare quanto sia bello ritrovarsi per riscoprirsi comunità accogliente! Un sincero “Grazie” va ai ragazzi “Apprendisti Ciceroni” e ai loro insegnanti che, con entusiasmo e competenza, hanno accolto questa sfida; all’Associazione Nottenera, che domenica 27, nella Chiesa di San Michele, ha esposto il “libro d’artista CURA” di Elena Hamerski; all’Associazione Turistica Pro Loco, che ha curato il “punto degustazione”  alla quale hanno partecipato i produttori agricoli e le cantine del territorio; al Gruppo comunale di Protezione Civile di Serra de’ Conti che ha garantito lo svolgimento delle visite in sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti, ai Volontari Civici e a tutti coloro che, in diversi modi, hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento. Un encomio va al Gruppo FAI di Senigallia e alla sua responsabile, arch. Maria Rosa Castelli, che ci ha coinvolto in questo percorso di riscoperta della bellezza!

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: