La storia trentennale del Circolo Culturale La Gioconda di Ostra giunta al capolinea?

La storia trentennale del Circolo Culturale La Gioconda di Ostra giunta al capolinea?

OSTRA – Un pezzo di storia contemporanea di Ostra, il Circolo Culturale “La Gioconda/GQuadro” APS, trent’anni di attività a novembre, sembra essere destinato alla chiusura. Purtroppo nell’ultima assemblea ordinaria dei soci si è assistito ad una “fumata nera” per l’elezione del nuovo consiglio direttivo che dovrà amministrare l’Associazione nel triennio 2022-2025.

Il direttivo attualmente in carica (Martina Rocchetti presidente, Paolo Pacenti vicepresidente, Alessandro Bonvini tesoriere, Laura Pedersini segretario, Sofia Paradisi, Claudia Petrini e Sofia Purziani consiglieri) per diverse ragioni legate al lavoro ed alla vita privata, non può riconfermare la propria presenza per i prossimi anni e quindi, non avendo trovato altre disponibilità tra i “pochi” soci presenti all’Assemblea, al momento si profila all’orizzonte la triste realtà di una chiusura tutt’altro che attesa, data la solidità economica…e non solo quella, in cui si trova attualmente la nostra realtà associativa.

“A testimonianza di questo – si legge in una nota – c’è il fatto che negli ultimi due anni tristemente segnati dalla pandemia, la nostra associazione è stata una delle pochissime a continuare la propria attività. Ne sono una testimonianza eventi come: “‘Stragusto in musica” 2020 e 2021, del quale siamo stati promotori con il Comune di Ostra e poi incaricati della direzione artistica, “Starry night” 2020 e “Carene col Bikkiere” 2021.

“Perdere questa realtà per Ostra significherebbe privarsi di una sua parte molto importante che negli anni è stata in grado di coinvolgere migliaia di cittadini, spaziando dalla letteratura alla cultura popolare (celeberrimi i sei tomi sulla Cultura Popolare Ostrana), passando per l’arte (Il Natale in quadro d’autore, la mostra su Tarcisio Bedini nel 2015, la catalogazione della collezione Verzolini, solo per citarne alcune), il teatro (Una specie di magia – Queen meets Shakespeare, Recital “Sospetti e Sospiri”, “Cabaret Historique”, “CaBARet”, etc.), la musica (i concerti in teatro dei Madamadoré e di Roberta Giallo e Marco Sbarbati, Starry Night e ‘Stragusto in Musica), il cinema (10 edizioni di Cineforum Estivo, 2 Cineforum Invernali e le serate monografiche dedicate ad autori locali come quella con Damiano Bedini, giovane filmaker ostrense) ed infine le scuole locali, supportandole negli anni in diversi progetti atti a recuperare la storia e le tradizioni locali così come per celebrare ricorrenze particolari quali il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Ma questa Associazione ha rappresentato non solo un capo saldo culturale, ma grazie alla creazione nel 2009 del gruppo giovani GQuadro, si è ampliata l’offerta anche nel settore ludico e ricreativo. Solo per citare alcuni eventi: le partecipazioni a “una città da giocare”, la presenza in tutte le edizioni de “La notte degli Sprevengoli”, la Goccia D’Oro (dal 2007 al 2010), la Caccia al Tesoro (dal 2009 al 2013), il Carnevale Di Ri.Os. (dal 2010 al 2018), la partecipazione nell’organizzazione del motoraduno (dal 2015 al 2021), Starry Night (2019 e 2020), “Ciao Darwin Ostra Edition” (2017 e 2018), il Karaoke al Circolo Fenalc, e tantissimi altri eventi.

“La speranza del Consiglio Direttivo uscente è che questo appello serva a trovare persone volonterose che vogliano proseguire questo cammino, amministrando questa realtà che ha storia e basi solide sulle quali continuare ancora a correre lontano.

“Tutti i consiglieri rimangono a disposizione – conclude la nota – per offrire tutti i chiarimenti del caso a coloro che vogliano avvicinarsi a questa realtà. Potete contattaci anche attraverso i nostri canali social:

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: