Il Lions Club di Senigallia ha celebrato 50 anni di attività al servizio della città

Il Lions Club di Senigallia ha celebrato 50 anni di attività al servizio della città

SENIGALLIA – Il Lions Club di Senigallia da pochi giorni ha celebrato i 50 anni dalla sua Fondazione avvenuta nel 1972 per spirito di servizio di 21 soci che con lungimiranza hanno voluto che il Lions fosse presente nella nostra città. A loro il nostro ringraziamento.

Cinquanta anni di vita che rappresentano un traguardo importante per tutti i soci e per ciascuno di essi; soci che si sono passati di anno in anno il testimone della Presidenza, che hanno investito il loro tempo, le loro capacità e professionalità per portare sempre più in alto i valori del sodalizio calandoli nella quotidianità cittadina e non solo.

Il 25 aprile 1972 nasceva il Lions Club di Senigallia e dopo 50 anni di servizio con umiltà sì, ma con determinazione, il sodalizio si posiziona, come direbbe un cronista sportivo, ai “blocchi di partenza” con tutti i soci allineati e pronti ad impegnarsi per raggiungere nuovi traguardi, o come in una prova “a staffetta” per la quale l’impegno di ciascuno diventa, all’arrivo, la vittoria di tutti.

All’insegna della solidarietà il Club ha organizzato un Concerto di gala di grande maestria e professionalità che si è tenuto il 30 aprile scorso al Teatro La Fenice di Senigallia. Oboe Francesco Di Rosa, Violino Elena La Montagna, Viola Carla Santini Violoncello Carlo Onori, professori dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra tra le 10 più famose e accreditate al mondo.

Il Concerto è stato organizzato come un vero e proprio service il cui ricavato sarà destinato per l’ospitalità dei profughi ucraini.

La serata è proseguita, sempre alla presenza del Governatore Distrettuale Franco Saporetti, del Cerimoniere della 3° e 4° Circoscrizione Tiziana Antrilli presso l’Hotel Raffaello sede del Club, dove il Presidente Daniele Forotti ha ricordato, attraverso la proiezione di immagini, le attività realizzate nei cinquanta anni del sodalizio.

Insigniti della “Melvin Jones”, massimo riconoscimento lionistico, due soci Attilio Solazzi e Laura Amaranto per l’attività profusa sin dal loro ingresso; consegna avvenuta, alla presenza di numerose autorità lionistiche, personalmente dal Governatore del Distretto.

Consegnata al socio fondatore Rodolfo Triani una targa a ricordo del suo instancabile impegno di servizio dalla fondazione del Club.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: