“I parcheggi accanto agli uffici comunali gestiti dalla cooperativa senza alcun titolo”

“I parcheggi accanto agli uffici comunali gestiti dalla cooperativa senza alcun titolo”

“L’Amministrazione comunale conferma la sua ferma intenzione, visto quanto accaduto, di non voler più affidare alla cooperativa la gestione degli spazi”

SENIGALLIA – “In queste ultime ore – si legge in un documento pubblicato dal sindaco di Senigallia nel suo profilo Facebook – si sono susseguiti comunicati e commenti sulla vicenda relativa alla gestione da dei parcheggi lungo Via Leopardi, a fianco del Palazzo EX GIL, che si fondano su circostanze non rispondenti alla realtà; è per questo che l’Amministrazione Comunale intende precisare l’esatto andamento dei fatti, così da chiarire definitivamente la vicenda.

“Poco tempo fa uno dei nuovi responsabili comunali ci comunicava di aver scoperto che i parcheggi accanto agli uffici comunali erano gestiti dalla cooperativa senza alcun titolo.

“Aveva infatti scoperto che il contratto era scaduto nel 2019 e da allora non era stato più effettuato alcun bando.

“Nonostante questo la Cooperativa, che era ben consapevole di detta circostanza, non solo aveva continuato a svolgere la sua attività, ma aveva continuato imperterrita anche ad incassare l’intero importo dei parcheggi (ammontante a molte decine di migliaia di euro l’anno) senza peraltro versare alcun corrispettivo al Comune.

“La circostanza trovò di sorpresa l’intera Amministrazione Comunale, che era convinta dell’esistenza di un contratto sottoscritto prima del suo insediamento, dal momento che nessuno fino ad oggi (né coloro che in passato avevano seguito l’appalto né tantomeno i responsabili della medesima Cooperativa) le aveva segnalato detta anomalia.

“Si è così deciso da un lato di approfondire le cause per cui nessuno avesse segnalato che il contratto era scaduto e dall’altra parte di intimare alla cooperativa di lasciare liberi i due parcheggi, da lei occupati e sfruttati sine titulo, entro la fine di questo mese.

“L’Amministrazione decideva inoltre di gestire in proprio i parcheggi, anche per evitare il ripetersi di quanto accaduto.

“Durante gli incontri avvenuti con la cooperativa, ultimo dei quali nel pomeriggio scorso, mentre il responsabile della cooperativa ha ammesso tutte le circostanze, l’Amministrazione Comunale ha espresso a questi la sua volontà di rioccupare i disabili che dovessero essere licenziati ma nel contempo la sua ferma intenzione, visto quanto accaduto, di non volerle più affidare la gestione dei parcheggi.

“Era doveroso ripercorrere tutta la vicenda – scrive sempre il sindaco di Senigallia -, perché la narrazione parziale del fatto ha dato adito ad una bieca strumentalizzazione di quanto realmente accaduto”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: