Facciamo Eco: “Non si lasciano i cittadini in balia dell’inquinamento acustico!”

Facciamo Eco: “Non si lasciano i cittadini in balia dell’inquinamento acustico!”

SENIGALLIA – Dal Comitato Senigallia Facciamo Eco riceviamo:

La Legge impone al Sindaco l’obbligo di intervenire riguardo all’inquinamento acustico del locale Mamamia”.  Questo è quanto è stato segnalato a Sindaco e amministratori dal Comitato Senigallia Facciamo Eco durante l’assemblea pubblica dell’8 ottobre 2021 a Cesano.

“Apprendiamo in questi giorni che “Si sta lavorando per la creazione di barriere antirumore, in base a una serie di incontri, 6 al momento tra il Sindaco, il Questore, il Comandante dei Vigili, il Vice Questore Licari e il Gestore del locale, fatti in questi ultimi tre mesi”,  ma…. (come recita la canzone) “L’estate sta finendo”….e delle barriere antirumore ancora non se ne vede nemmeno l’ombra.

“In considerazione del fatto che dalla segnalazione sono trascorsi ben 9 mesi, si registra quantomeno un intervento fortemente tardivo, visto che il prepotente inquinamento acustico è ripreso dal 21 maggio scorso e continua a sconvolgere le notti dei cittadini senza che sia stato frapposto alcun argine al centro abitato.

“Nell’augurare buon lavoro a Sindaco e amministratori tutti, affinché facciano installare le sospirate barriere antirumore con immediatezza, li invitiamo contestualmente a passare la notte di sabato 9 luglio nei quartieri del Cesano per ascoltare con le proprie orecchie la veridicità di quanto sopra esposto e l’entità dei decibel emessi”.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: