Ricordati a Ostra tutti i soldati caduti in guerra

Ricordati a Ostra tutti i soldati caduti in guerra

E’ stata anche concessa la cittadinanza onoraria al Milite ignoto

OSTRA – Anche il Comune di Ostra ha aderito, insieme con oltre tremila Comuni italiani, al progetto “Milite ignoto, cittadino d’italia”, promosso dal Gruppo Medaglie d’oro al Valor Militare d’Italia”, in collaborazione con ANCI (Associazione nazionale Comuni Italiani) e ha concesso, con voto unanime del Consiglio comunale, la cittadinanza onoraria al Milite ignoto.

L’iniziativa vale a sottolineare il centenario della solenne tumulazione della salma di un soldato ignoto, caduto durante la prima guerra mondiale, nel sacello dell’Altare della Patria a Roma, il 4 novembre 1921. Dopo la conclusione del primo conflitto mondiale, nel corso del quale avevano perso la vita circa 650.000 militari italiani, fu appositamente costituita una Commissione per l’individuazione dei resti mortali di quello che sarebbe diventato il “Milite Ignoto”: un soldato, di cui fosse impossibile individuare la provenienza “territoriale”, il reparto o la stessa forza armata di appartenenza.

L’unico requisito assunto come inderogabile fu quello della sua italianità. Questo elemento di assoluta indeterminatezza, unito alla casualità della scelta finale della bara, tra le undici identiche, consentì a tutti gli italiani di identificare, in quel soldato sconosciuto, una persona cara.

Se cento anni fa, si scelse un soldato volutamente “di nessuno”, perché potesse essere percepito come “di tutti”, oggi è stato proposto ai Comuni d’Italia di riconoscere orgogliosamente la “paternità” di quel Caduto, pertanto il Milite Ignoto è riconosciuto cittadino di Ostra, con delibera del Consiglio comunale n.14.

Questa mattina, in occasione della Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale, è stata deposta una corona d’alloro al Monumento ai caduti, in largo XXVI luglio, in memoria ed in onore di tutti i soldati, che hanno sacrificato la propria vita per la Patria, ed è stata scoperta e benedetta una lapide a ricordo del conferimento della cittadinanza onoraria.

Nell’occasione il Gonfalone della città di Ostra è stato anche decorato con la medaglia d’oro al Valor Militare, lo stesso riconoscimento accordato al Milite Ignoto cento anni fa.

Subito dopo, al Palazzetto dello Sport, c’è stato un breve momento commemorativo, guidato dal generale Augusto Staccioli, con la partecipazione degli studenti della classe 3B della Scuola Menchetti di Ostra. Nella circostanza è anche intervenuta la Banda musicale “Città di Ostra-Ovidio Bartoletti”.

Nel pomeriggio le vittime della guerra sono state anche ricordate durante la santa messa celebrata al cimitero di Ostra.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: