Studenti senigalliesi in visita al Parco Nazionale d’Abruzzo

Studenti senigalliesi in visita al Parco Nazionale d’Abruzzo

SENIGALLIA – Si è concluso con una due giorni al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise il progetto di “Conoscenza della Montagna e Natura” dell’Istituto Istruzione Superiore Panzini di Senigallia in collaborazione con la Sezione locale del Club Alpino Italiano.

Il progetto, che ha preso il via lo scorso novembre, ha coinvolto due classi quinte e una classe quarta dell’indirizzo Turistico Sportivo. I ragazzi hanno seguito con interesse e partecipazione tre lezioni teoriche sull’escursionismo e la cultura della montagna, per terminare poi la loro esperienza con la visita al Parco ed una uscita pratica.

“Grazie alla professionalità e all’accoglienza del personale del Centro Visite di Pescasseroli, i ragazzi del Panzini – si legge in una nota – hanno potuto vivere un’esperienza stimolante e formativa, vivere la natura camminando, esplorare l’interessante Area Faunistica del Lupo e immergersi nella splendida natura della Val Fondillo fino alla Grotta delle Fate.

“Ringraziamo la professoressa Silvia Tommasoni, responsabile del progetto, ed i professori Alessandro Freddo e Francesca Pasquini per aver coinvolto la nostra sezione C.A.I. in questa avventura. Un ringraziamento particolare va soprattutto ai nostri soci volontari, in particolare, a Filippo Ubaldi, che ha coadiuvato e coordinato il progetto, a Lorenzo Angeletti, Claudio Ciampichetti, Angela Giulietti, Giovanni Battista Goffredo e Mauro Iacchini per essersi resi disponibili sia alle lezioni teoriche in classe che all’uscita pratica.

Siamo particolarmente soddisfatti di questa esperienza perché abbiamo avuto l’opportunità di esprimere tutte le potenzialità della nostra associazione ed in particolare della nostra Sezione” ha dichiarato la presidente Paloma Giorgi. “Per il C.A.I. la montagna non è solo frequentazione ma anche cultura, educazione, rispetto della natura e conoscenza dell’ambiente montano. Saperi importanti da condividere con i giovani perché possano diventare in futuro fruitori consapevoli dell’ambiente montano”.

Inoltre” ha proseguito la presidente Giorgicome direttivo in carica da meno di un anno, non possiamo che essere soddisfatti perché in questi mesi siamo riusciti ad ‘aprire’ le porte’ della sezione anche agli esterni. Oltre alla bella esperienza con gli studenti del IIS Panzini, abbiamo collaborato con l’Associazione di Volontariato e Protezione Civile Falchi della Rovere per alcune giornate di formazione su cartografia e funzionamento ed utilizzo dei sistemi di rilevazione satellitari GPS. Ci auguriamo che siano solo l’inizio di numerosi e proficui scambi culturali e di esperienze tra la Sezione C.A.I. di Senigallia e le altre realtà associative del territorio, di cui la Sezione, con i suoi 30 anni di attività e i circa 200 soci attivi provenienti anche da comuni e province limitrofe, è parte sostanziale ed ampiamente integrata”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: