La Polizia costretta ad intervenire dopo un litigio tra ex fidanzati

La Polizia costretta ad intervenire dopo un litigio tra ex fidanzati

SENIGALLIA – Nella tarda serata di ieri la sala operativa del Commissariato di P.S. di Senigallia ha ricevuto una richiesta di intervento da un giovane che segnalava di essere stato aggredito fisicamente.

Gli agenti della Squadra Volante lo raggiungevano luogo indicato, nei pressi del centro cittadino. Giunti sul posto, il giovane riferiva di aver subito un’aggressione da parte di un suo conoscente e, dunque, faceva intervenire un’autoambulanza che lo conduceva al Pronto soccorso. Qui riferiva che, circa un’ora prima, mentre si trovava all’interno di un bar situato lungo la Statale, giungeva la sua ex fidanzata con l’attuale compagno, con i quali, già in passato, si erano verificati accesi litigi che avevano richiesto l’intervento della Polizia.

Nella circostanza, il giovane riferiva di trovarsi all’interno del bar quando, ad un certo punto, appena entrava la sua ex compagna con l’attuale compagno, si accendeva un diverbio per futili motivi.

Durante le fasi della lite, il giovane veniva colpito sia dalla ex, con spinte ripetute,  che dal nuovo compagno di quest’ultima il quale gli sferrava  anche un calcio su una  gamba.

Visto l’accaduto il giovane decideva di allontanarsi dal bar, a bordo della propria auto, per fare rientro verso casa ma, a metà strada, si vedeva costretto a fermarsi anche per il forte stato d’ansia dovuto alla lite. Motivo per il quale richiedeva anche l’intervento dell’ambulanza. Gli agenti sentivano la donna ed il nuovo compagno e, quest’ultimo, riferiva di essere intervenuto dopo che era scoppiato il litigio tra i due ex e di essere stato colpito anche lui.

In seguito all’intervento della Polizia i tre tornavano alla calma e si riservavano di procedere per i fatti accaduti.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: