Gennaro Campanile: “I dipinti in Comune e la generosità di Mangialardi,  mecenate di Senigallia”

Gennaro Campanile: “I dipinti in Comune e la generosità di Mangialardi,  mecenate di Senigallia”

di GENNARO CAMPANILE*

SENIGALLIA – Per una volta interessiamoci di una notizia futile che sicuramente farà sorride e ne abbiamo proprio bisogno con tutto quello che sta capitando in questo periodo.

Nella sala del Consiglio comunale di Senigallia sono presenti due grandi dipinti realizzati con bravura dal senigalliese Andrea Ippoliti e raffiguranti Piazza Garibaldi e la Rotonda. L’inaugurazione delle due opere è avvenuta il 20 settembre 2020, in occasione dell’ultima seduta del Consiglio comunale prima delle elezioni che hanno spazzato via il centrosinistra dal governo della città.

Seduto nei banchi da consigliere comunale, casualmente l’occhio è caduto su uno dei grandi dipinti. Sul bordo inferiore di colore marrone compare una scritta nera, visibile solo da vicino, in latino e del tutto inconsueta. Ad un controllo è risultata presente anche sull’atro grande dipinto. Quindi non è un caso ma un atto voluto.

La curiosità è diventata stupore alla lettura della dicitura che indica la paternità della decisione attribuita all’ex-sindaco della città.  Eppure la delibera è stata un atto del Consiglio e l’opera di Ippoliti è stata pagata con soldi pubblici. La volontà quindi non è stata la conseguenza della generosità di Mangialardi mecenate quanto invece di un atto pubblico dei rappresentanti della città.

Quando porteranno gli studenti delle scuole a visitare il Consiglio comunale oppure i turisti appassionati di arte visiteranno il Comune, non avranno difficoltà però a capire a chi appartenga il nome riprodotto dato che è presente anche in targhe di marmo e cose similari presenti in sala.

Non credo che Mangialardi abbia imposto all’autore l’inserimento del proprio nome in una forma così inappropriata, chissà anche se se ne sia accorto.  Penso anche che ora chiederà al Sindaco Olivetti di rimuovere la scritta per amore di verità oppure di modificarla in modo appropriato. Rimane un piccolo mistero: perché la data riprodotta è 2009?

*Capogruppo  in Consiglio comunale AmoSenigallia

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: