La crisi in Ucraina, tutte le iniziative della Croce Rossa a Senigallia

La crisi in Ucraina, tutte le iniziative della Croce Rossa a Senigallia

Il Comitato locale comunica i canali ufficiali con cui poter prestare il proprio aiuto ai profughi

SENIGALLIA – Alla luce dell’intensificarsi delle violenze e della conseguente emergenza umanitaria in Ucraina, il Comitato CRI di Senigallia comunica alla cittadinanza che Croce Rossa Italiana ha lanciato una raccolta fondi per finanziare le attività a supporto della popolazione civile colpita dal conflitto.

Fondi necessari per rispondere sia ai bisogni umanitari di chi è rimasto in Ucraina che dei profughi che cercano asilo oltre confine. I primi aiuti concreti sono già arrivati: 4 tir carichi di derrate alimentari, coperte e trauma kit (farmaci generici, farmaci chirurgici, post-traumatici e per il trattamento di malattie non trasmissibili). I volontari della Croce Rossa Italiana sono partiti da Avezzano e li hanno consegnati ai colleghi della consorella ucraina a Chernivtsi.

Non solo. Insieme al Dipartimento di Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana ha portato 200 tende da campo, capaci di ospitare mille persone a Prochowice, in Polonia, punto di raccolta degli aiuti umanitari individuato dal meccanismo europeo.

La Croce Rossa Ucraina si è attivata fin da subito tramite i suoi volontari e le unità mobili in operazioni di assistenza umanitaria alla popolazione, tra cui primo soccorso, distribuzione di beni primari (cibo, acqua, coperte), supporto socio-sanitario e psicologico, riunificazioni delle famiglie che sono state separate dal conflitto.

La Croce Rossa Ucraina sta intervenendo sia nelle aree di confine nell’ovest del paese, aiutando le centinaia di migliaia di persone in fuga, sia nelle aree del paese attualmente sotto attacco militare. Inoltre, insieme alle unità dei vigili del fuoco e della protezione civile locale, sta rispondendo ai molteplici bisogni logistici per supplire alle carenze di servizi di base causati dai danni alle infrastrutture civili di base. È importante sapere che la raccolta di generi vari e medicinali da parte di Croce Rossa è coordinata esclusivamente a livello nazionale e regionale, interfacciandosi direttamente con produttori e case fornitrici per poter avere tracciabilità e sicurezza della consegna.

Pertanto, nessuna iniziativa locale è stata autorizzata, a tal proposito si chiede a tutti di collaborare segnalando alle forze dell’ordine e al Comitato notizie in ordine a raccolte effettuate porta a porta a nome di CRI.

Gli unici canali per poter effettuare donazioni sono quelli ufficiali di Croce Rossa Italiana: https://dona.cri.it/emergenzaucraina Infine, il Comitato CRI di Senigallia, ha attivato un’unità di crisi legata al ricongiungimento famigliare (Restoring Family Links) già operativa da qualche giorno presso la propria SOL (Sala Operativa Locale): sol.senigallia@cri.it – mobile 348 405 0135

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: