“Il nostro pensiero alle giovani vite spezzate e ai loro familiari”

“Il nostro pensiero alle giovani vite spezzate e ai loro familiari”

Anche il presidente del Consiglio comunale di Senigallia, Massimo Bello, ricorda la strage di Corinaldo a due anni dalla tragedia, in cui persero la vita cinque adolescenti e una giovane mamma

SENIGALLIA – Il presidente del Consiglio comunale, Massimo Bello, ricorda, a due anni da quella tragedia, la strage della discoteca di Corinaldo, in cui, nella notte tra il 7 e l’8 dicembre del 2018, morirono cinque adolescenti e una giovane mamma.

“A due anni da quella spaventosa notte dell’Immacolata – scrive il presidente Bello –  il pensiero di tutto il Consiglio comunale di Senigallia va a quelle giovani vite spezzate e a tutti i loro familiari costretti, poi, ad affrontare uno dei dolori più grandi e più intensi della loro esistenza. Il pensiero di tutto il Consiglio va oltremodo alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi che, nel pieno rispetto della legge, devono sempre avere assicurato il diritto ad un divertimento sano, protetto e responsabile perché è un loro diritto vivere con tranquillità il loro tempo migliore e il più importante della loro crescita emotiva e personale”.

In proposito, lo scorso 26 novembre il Consiglio Comunale di Senigallia ha approvato all’unanimità la richiesta alla Regione Marche di istitutire la “Giornata Regionale del Divertimento in Sicurezza”, da svolgersi l’8 dicembre di ogni anno.

Il presidente del Consiglio Massimo Bello conclude la sua nota, evidenziando che “a tutte le istituzioni spetta, in primo luogo, il compito di garantire – afferma Bello – e di vigilare continuamente sulla sicurezza dell’ambiente, in cui si manifesta la crescita dei nostri giovani, ma soprattutto perché queste tragedie non si verifichino mai più. Il ricordo di quella notte, e di coloro che oggi non sono più con noi, ci guidi con alto senso di responsabilità e di dedizione al futuro delle giovani generazioni”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: